Cosa vuol dire essere chic e qualche consiglio per riuscirci (a prescindere dal budget e dal fisico)

da | 21 Settembre 2021 | Moda sostenibile

Vuoi imparare nuovi trucchetti per usare la moda e non farti usare, spunti per comunicare chi sei davvero attraverso la tua immagine e pillole di sostenibilità?
Ascolta il mio podcast: Anche Meno!

Chic è una parola molto abusata quando si parla di immagine, stile e moda. Spesso viene associata a chi può permettersi di vestire con capi di abbigliamento costosi o avere gioielli importanti, alle volte viene associata con l’eleganza. Tante volte viene associata alla magrezza. Possiamo dire che l’essere chic è qualcosa a cui molti tendono, vorremmo essere ricordati dagli altri come persone chic e eleganti. Quello che vorrei fare con questo articolo è mostrarvi come essere chic ed eleganti può fare rima con sostenibilità nel campo della moda (e anche della vita). Che non serve avere per forza un budget elevato. Come sempre non troverete delle regole del tipo: per essere chic ci si veste di nero, oppure la camicia bianca è la quintessenza dello chic e dell’eleganza, guai a voi se non ne avete almeno una nel vostro armadio.

L’eleganza ha molto a che fare con la scelta, perciò chi si distingue per essere chic ed elegante è una persona capace di scegliere per se stessa. Il primo grande consiglio da tenere a mente è di scegliere i capi che senti come tuoi, non quei capi che per qualcun altro sono eleganti.

Cosa vuol dire essere chic1

IL TUO CORPO

Conoscere il proprio corpo è la prima tappa perché, volente o nolente, la nostra immagine passa dal nostro corpo. Pensare di essere entità distinte secondo me non funziona perché siamo esseri che uniscono corpo, mente e spirito, siamo esseri completi.

Conoscere il nostro corpo non significa annotarci mentalmente tutte le cose che non vanno, tutte le differenze con le nostre amiche che riteniamo più belle. Non significa neanche fissarci su delle parti del nostro corpo che vorremmo diverse. Conoscerci significa sapere quali sono i nostri punti di forza, su cosa vogliamo mettere l’accento.

Spesso si parla di accettazione. L’accettazione del nostro corpo non è un qualcosa che capita dalla sera alla mattina e ci sono innumerevoli corpi e innumerevoli casi che è difficile liquidare con questa semplice parola. Penso a chi si sente tradita o tradito dal proprio corpo, chi ha una disabilità visibile o invisibile e chi ha un problema fisico che non è “di vita o di morte” ma che modifica e rende diverso il proprio corpo dall’immagine condivisa dalla società. Io ad esempio ho la scoliosi da quando sono piccola e ancora oggi faccio fatica a guardarmi la schiena, non so se potrò mai accettare sul serio che io sia fatta così. Però conosco il mio corpo e i suoi punti di forza.

Quando scelgo degli abiti li tengo bene a mente in modo che gli abiti che ho scelto siano dei compagni di squadra, degli amici che mi aiutano. Provate anche a chiedere a chi avete vicino che cosa gli piace di voi. Potrebbero essere le vostre mani e come le muovete, su di me ad esempio le mani hanno grande attrattiva. Potreste pensare di curarle con più attenzione con lo smalto o con degli anelli oppure con dei bracciali che tintinnino leggermente al vostro movimento. Potrebbero essere i vostri capelli, così ben curati e che riuscite ad acconciare in modo così chic. Potrebbe essere anche la vostra voce, il modo che avete di parlare con gentilezza e eleganza. Nessuno può dirvi in che modo dovete sentirvi riguardo al vostro corpo, quando e come dovete accettarlo. Il viaggio è il vostro, l’eleganza però passa anche dal riuscire a portare fuori quello che avete dentro, a piccoli passi.

Cosa vuol dire essere chic2
Cosa vuol dire essere chic3

ISPIRATI

Una persona elegante è anche una persona intelligente, a prescindere dal suo percorso di studi, curiosa e con degli interessi. Ricerca il bello nella tua vita e circondatene. Non deve arrivare per forza da fonti “classiche”, ad esempio per me è molto utile visitare mostre e musei. Per te potrebbe essere ascoltare musica e circondarti di piante. A me piace molto visitare posti nuovi, osservare le persone in giro per strada e rubare con gli occhi dei dettagli del loro stile che mi piace. Cercare di capire perché mi piacciono e poi riproporli a mio modo nei miei outfit. Di solito sono attività che ricaricano le tue energie e ti fanno sentire più connessa con il mondo e di buon umore.

UNA PAROLA SULLA VESTIBILITÀ E SULLA TAGLIA

Essere eleganti significa vestire dei capi che ci cadano bene e che siano della nostra taglia. La vestibilità e la taglia non sono la stessa cosa. Parlando di vestibilità, con il fast fashion è più difficile trovare capi che ci cadano bene. Sapete che io promuovo sempre il fatto a mano e su misura e ci sono davvero tante artigiane bravissime che potranno aiutarvi a trovare il giusto fitting. Se però il vostro budget non ve lo consente, quando provate dei capi dei negozi fast fashion cercate di essere il più esigenti possibile e non vi accontentate di un capo che vi cade così così. Esigete il meglio anche in questo caso.

Parlando di taglie invece l’importante è non fissarsi sul numero o sulla lettera. Per essere eleganti un capo non vi deve andare stretto o largo, deve essere della vostra taglia. Se siete sempre state una 42 ma quei pantaloni vi vestono meglio nella taglia 44, prendete la 44 senza sentirvi in colpa. Voi non siete la vostra taglia. So che questo discorso può sembrare estremamente semplicistico per le persone che vestono una taglia dalla 46 in su, quindi ci tengo a specificare che trovo assurdo che in Italia sia così complicato trovare dei vestiti per queste persone, per donne che non chiedono altro che trovare dei capi di loro gusto e della loro taglia. Queste persone trovano la loro taglia quasi esclusivamente nei negozi fast fashion, ad esempio shein che è uno dei peggiori fast fashion al mondo ha però tantissime taglie. Questo è effettivamente un problema che la moda sostenibile sta, lentamente, cominciando a porsi.

I COLORI AIUTANO MOLTO

I colori sono sempre un nostro grande alleato e ci aiutano anche a creare un look elegante e chic. Ad esempio il look monocromatico risulta molto chic, può essere un look total white, tutto bianco, oppure mettere assieme delle sfumature del nostro colore preferito. Io amo molto anche i colori a contrasto, ad esempio indossare un abito più scuro con sopra un cardigan lungo più chiaro vi aiuterà a sembrare più alte. Ci sono persone che più di altre stanno meglio con dei colori contrastati e chi invece sta meglio con un look monocromatico, dipende dalle nostre caratteristiche e una consulenza d’immagine ci può chiarire alcuni dubbi.

Cosa vuol dire essere chic4

COMODITÀ DELLE SCARPE

Vi potrà sembrare un punto bizzarro, ma una persona chic si distingue in primo luogo per come si muove (e in seguito per come parla e si comporta). Camminare con delle scarpe tanto alla moda ma che ci stanno scomode ci farà subito sembrare scoordinate. Vanno benissimo le scarpe basse e anzi io le trovo più chic dei tacchi: dei mocassini, delle ballerine ma anche le stringate maschili.

STIRARE

Tasto dolente! Purtroppo i capi sgualciti non fanno rima con eleganza.

MODIFICHE SARTORIALI

Mi avete già sentita parlare dell’importanza di conoscere una brava sarta. Se un capo non ci cade come dovrebbe, alle volte una brava sarta può fare miracoli. Oppure possiamo far realizzare delle modifiche che rendano un determinato capo unico nel suo genere. Ad esempio potremmo acquistare dei bottoni particolari e cucirli al posto dei vecchi bottoni del nostro cappotto. Oltre alla sarta anche un bravo calzolaio è assai utile. Stesso discorso dei capi sgualciti vale per le scarpe visibilmente rovinate.

CAPELLI E TRUCCO

Anche fare pace con i nostri capelli può non essere sempre semplice. Anche in questo caso capire qual è il taglio giusto per la nostra forma del viso e anche il colore più adatto a noi ci può aiutare a non andare a tentoni, o a non stressare troppo i nostri capelli con mille prodotti e tante messe in piega. Per essere chic ed eleganti ci può anche aiutare sapere qual è il raccolto più adatto alla nostra forma del viso. In ogni modo la cosa importante è curarli in modo che siano sani e forti.

perché ci sono persone che sono elegantissime con il rossetto rosso acceso ed altre a cui invece sta molto meglio un nude? Dipende dalle nostre caratteristiche (stagione armocromatica e contrasto). A prescindere che poi si decida di usarle o meno trovo molto utile conoscere queste caratteristiche per capire che tipo di trucco mi starà meglio e anche in questo caso evitare acquisti inutili.

Cosa vuol dire essere chic5

GIOIELLI

I gioielli (o bijoux) sono un ottimo strumento per mettere l’accento sui nostri punti di forza e trovo che siano uno dei mezzi più potenti per farsi ricordare.

PORTAMENTO

Ultimo punto ma secondo me molto importante e anche un tasto dolente per me. Uno dei miei piccoli sogni è frequentare un corso per migliorare il portamento, magari un giorno lo farò!

Spero che questi consigli ti siano piaciuti!

Potrebbe interessarti anche:

Come fare la valigia del weekend

Come fare la valigia del weekend

Il covid sembra abbia allentato la presa, le restrizioni sembra volgano al termine almeno per ora e molte di noi stanno riprendendo a viaggiare. Per questo ho pensato di scrivere questo articolo dedicato alle valigie. Sul podcast trovate un episodio molto dettagliato...

Come trovare l’ispirazione per i tuoi look

Come trovare l’ispirazione per i tuoi look

Trovare ispirazione senza Pinterest e Instagram Quando si parla di ispirazione legata alla moda e agli outfit spesso si pensa a Instagram e Pinterest soprattutto. Sapete che io sono una grande fan di Pinterest e io stessa vi ho consigliato di creare la vostra o le...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.